Me
Aereo da guerra russo abbattuto al confine fra Turchia e Siria
Condividi su:

Aereo da guerra russo abbattuto al confine fra Turchia e Siria

Dei caccia turchi hanno abbattuto un aereo da guerra russo che avrebbe violato lo spazio aereo al confine fra Turchia e Siria

24 Nov. 2015

Dei caccia F-16 turchi hanno abbattuto un aereo da guerra russo vicino al confine con la Siria martedì 24 novembre, dopo diversi avvisi di violazione di spazio aereo. La Nato ha pianificato un incontro d’emergenza a Bruxelles, sempre martedì, per parlare dell’evento.

Almeno uno dei due piloti dell’aereo sarebbe morto. Due paracadute sono stati visti aprirsi in cielo e uno dei due piloti è arrivato a terra morto. I ribelli dell’esercito siriano libero hanno fatto sapere che sono in possesso del corpo e che stanno valutando se restituirlo ai russi solo se il governo di Assad libererà dei loro compagni. Non si sa ancora dove e in quali condizioni sia il secondo pilota.

Per la prima volta dagli anni Cinquanta, le forze armate di un paese membro della Nato hanno abbattuto un aereo militare russo o sovietico.

Un funzionario turco ha detto che l’abbattimento di un aereo da guerra russo, “non è stata un’azione contro un Paese specifico ma una mossa per difendere il territorio sovrano della Turchia secondo le regole d’ingaggio”.

Il Cremlino ha parlato di un “incidente molto grave”. E il ministro degli esteri russo Sergej Lavrov ha cancellato la visita in Turchia prevista per il 25 novembre.

Vladimir Putin durante un incontro con il re giordano Abdullah II ha detto che il jet si trovava un chilometro all’interno del territorio siriano e stava facendo un’attività militare già prevista.

Putin ha parlato di una “pugnalata alla schiena” da parte della Turchia che avrà serie conseguenze sulle relazioni tra i due paesi. Putin ha poi aggiunto che la Turchia si sta comportando come se l’aereo abbattuto fosse turco.

Il parlamento russo ha proposto che vengano fermati tutti i voli tra la Russia e la Turchia.

Ci sono ripercussioni anche economiche per l’evento, molte sono le preoccupazioni degli investitori e il valore di alcune azioni russe e turche è calato dopo l’abbattimento dell’aereo. E il valore della lira turca è calato dopo l’attacco. Mentre l’agenzia di viaggi più grande della Russia, la Natali tours a sospeso la vendita di tutti i pacchetti turistici verso la Turchia.

La Nato sarebbe in “stretto contatto” con la Turchia che sostiene che, dopo aver violato lo spazio aereo della Turchia per 10 volte in 5 minuti, l’aereo sarebbe stato abbattuto da due F-16 turchi. Ma il ministro della difesa russo, Sergey Shoygu, ha detto che l’aereo stava volando a 6.000 metri d’altitudine e non aveva violato lo spazio aereo turco.

(Il tracciato radar del caccia russo pubblicato da CNN)

L’aereo sarebbe caduto a Bayirbucak, una città nel nordovest della Siria vicino al confine turco.

(Il video con il velivolo in fiamme che precipita)

L’aereo abbattuto sarebbe un Su-24, in dotazione sia all’esercito russo che a quello siriano.

Il primo ministro turco Ahmet Davutoglu ha subito ordinato al ministro degli esteri di consultarsi con la Nato.

(Le prime foto dell’abbattimento del caccia)

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus