Me
La Francia bombarda ancora l’Isis in Siria
Condividi su:

La Francia bombarda ancora l’Isis in Siria

Le forze aere francesi hanno compiuto nuovi raid aerei sulla città siriana di Raqqa, capitale de-facto del sedicente Stato islamico

17 Nov. 2015

La Francia ha condotto nuovi raid aerei nella notte fra il 16 e il 17 novembre contro l’Isis a Raqqain Siria, considerata la capitale de-facto dell’Isis, in seguito agli attentati di Parigi che hanno causato la morte di quasi 130 persone.

“Per la seconda volta in ventiquattro ore, le forze aeree militari hanno compiuto 16 nuovi attacchi aerei su Raqqa in Siria”, ha annunciato il ministro della Difesa francese.

Domenica 15 novembre la Francia aveva condotto altri attacchi aerei contro l’Isis in Siria. 

L’8 settembre 2015 il governo francese ha intrapreso una campagna militare contro l’Isis. L’attacco su Raqqa è stato condotto insieme alle forze aeree degli Stati Uniti d’America.

Il Pentagono ha intanto chiesto la creazione di una coalizione militare composta da diversi paesi europei per sconfiggere il sedicente Stato islamico.

Hollande ha proclamato lo stato d’emergenza nazionale in seguito agli attacchi di Parigi e ha proposto che venga esteso per altri tre mesi.

Cos’è l’Isis 

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus