Me
Un raid statunitense potrebbe aver ucciso Jihadi John
Condividi su:

Un raid statunitense potrebbe aver ucciso Jihadi John

Un missile lanciato nei dintorni di Raqqa, in Siria, secondo fonti riportate dai media potrebbe aver ucciso il boia dell'Isis

13 Nov. 2015

Secondo quanto reso noto dal Pentagono, un raid statunitense in Siria contro l’Isis avrebbe avuto come obiettivo Jihadi John, il boia del sedicente Stato Islamico noto per aver ucciso diversi ostaggi occidentali nelle mani dei miliziani.

Secondo quanto riportato dalla Bbc, che cita una fonte militare, ci sarebbe un alto grado di certezza sul fatto che Jihadi John sia morto nell’attacco, che ha avuto luogo nei pressi di Raqqa, la capitale de facto del sedicente Stato Islamico.

La fonte della Bbc ha reso noto che Jihadi John era seguito da tempo e che, al momento dell’attacco, si sarebbe trovato all’interno di un veicolo con a bordo almeno un’altra persona.

Jihadi John è il nome con cui è noto il miliziano dell’Isis Mohammed Emwazi, nato in Kuwait e cresciuto a Londra che, trasferitosi in Siria al seguito del sedicente Stato Islamico, è diventato il boia degli ostaggi occidentali.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus