Me
Se le più grandi aziende fossero in mano agli hipster
Condividi su:

Se le più grandi aziende fossero in mano agli hipster

Alcuni designer hanno rivisitato i loghi di marchi celebri in tutto il mondo in chiave hipster

13 Nov. 2015

Ad alcuni creativi della community Designer Crowdsearching è stata lanciata la sfida di rielaborare i loghi dei marchi più famosi come se le aziende appartenessero a proprietari hipster. Ventitré artisti si sono messi al lavoro e hanno utilizzato alcuni dei simboli hipster per eccellenza come i baffi e gli occhiali da sole per modificare lo stile di Mc Donald’s, Apple, Twitter e Microsoft, tra gli altri, rendendoli vintage.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus