Me
Se avessero avuto un’infanzia felice
Condividi su:

Se avessero avuto un’infanzia felice

Un artista ha immaginato come sarebbe stata la vita dei bambini degli scatti più celebri della storia se avessero avuto un'infanzia diversa

10 Nov. 2015

Ci sono bambini a cui l’infanzia viene rubata perché costretti a soffrire di fame, a vivere in guerra o a fuggire dal proprio Paese. L’artista azero Gunduz Aghayev ha raccolto le foto che ritraggono bambini in situazioni disperate mostrando, attraverso alcune modifiche, come sarebbe potuta essere la loro infanzia se fosse stata felice.

Tra gli scatti scelti c’è quello della celebre bambina vietnamita Kim Phuc, fotografata da Nick Ut mentre corre disperata dopo che i suoi vestiti sono stati bruciati dal napalm, un agente chimico. C’è anche il bambino siriano Aylan Kurdi, morto affogato sulle spiagge della Grecia. Entrambe queste fotografie, che sono già passate alla storia o che a breve ci passeranno, sono state reinterpretate e immaginate in chiave positiva.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus