Me

4 giorni e 200 euro per attraversare gli Stati Uniti

Derek Low, studente originario di Singapore, è salito su un treno e ha raccontato per immagini il suo viaggio attraverso gli Stati Uniti

Immagine di copertina

Ci vogliono solo quattro giorni e 200 euro in tasca per attraversare tutti gli Stati Uniti. A renderlo possibile è il California Zephyr, istituito nel 1949, un treno che parte ogni giorno percorrendo i 4.566 chilometri che dividono San Francisco e New York, attraversando 11 stati federali e quattro fusi orari.  

Derek Low, studente originario di Singapore iscritto alla facoltà di ingegneria dell’università americana di UC Berkeley, nel dicembre 2011 è salito sul California Zephyr e ha raccontato per immagini il suo viaggio. Il motivo era semplice: andare alla scoperta degli Stati Uniti.

“Se volete vedere l’America da turisti, affittate una macchina modello Cadillac, percorrete la strada statale Route 66 e fermatevi ai ristoranti e motel che trovate durante il tragitto. Se volete vedere la vera America in tutta la sua bellezza, follia e stravaganza, salite su un treno”, ha detto Derek.

L’avventura di Derek è iniziata alle 9.10 del mattino, dalla stazione di Emeryville, una città situata a 20 minuti da San Francisco. Il primo giorno ha raggiunto Salt Lake City, nello stato dello Utah. Il secondo giorno è arrivato fino a Denver, capitale del Colorado, poi Chicago. Infine, New York passando per gli stati dell’Illinois, dell’Indiana, dell’Ohio e della Pennsylvania.

A rendere spettacolare il viaggio sono i paesaggi, tra loro molto diversi, i compagni di viaggio conosciuti per caso e i ritmi di vita dettati dai momenti naturali del tramonto e dell’alba. “Se ti addormenti e poi ti risvegli, sembra quasi che ti abbiano trasportato in un altro pianeta”, racconta Derek dopo che, in un solo giorno, è passato dalla neve della catena montuosa Montagna innevata al deserto del Nevada. 

Il treno termina la corsa nella stazione di Pennsylvania, a New York. Dopo un viaggio così lungo, arrivare a destinazione regala al passeggero “una sensazione di euforia che scendendo da un aereo non si prova”, dichiara Derek e aggiunge “viaggiare in treno ti dà l’opportunità di entrare, per un attimo, nell’animo degli Stati Uniti”.