Me

Le prime foto a colori della storia

Nel 1913, l'ingegnere britannico Mervyn O’Gorman scattò a sua figlia le prime foto a colori della storia utilizzando la tecnica dell'autocromo

Immagine di copertina

Mervyn O’Gorman era un ingegnere che durante la Prima guerra mondiale fu a capo della base dell’esercito britannico di Farnborough, nel Regno Unito. Molti non sanno però che fu anche un eccellente fotografo e uno dei pionieri della fotografia a colori.

Alcune foto, scattate nel 1913, ritraggono la figlia Christine in atmosfere surreali e oniriche. O’Gorman le ha realizzate con il procedimento dell’autocromo, sperimentato per la prima volta nel 1903, che ha successivamente permesso al pubblico di realizzare autonomamente le prime foto a colori.