Me

Un raid condotto presumibilmente dalla Russia uccide 23 civili in Siria

L’attacco è stato condotto sabato 7 novembre nella città controllata dai ribelli di Douma, appena fuori Damasco

Immagine di copertina

Almeno 23 civili siriani sono rimasti uccisi in un attacco che condotto contro la città di Douma, pochi chilometri a est di Damasco.

L’Osservatorio siriano per i diritti umani ha affermato che gli attacchi sono ripetutamente condotti contro il centro della città controllata dai ribelli di Douma, spesso sede di diversi mercati, e sarebbero presumibilmente stati condotti da aerei russi.

Da Douma, roccaforte dell’opposizione, vengono condotti diversi attacchi dei ribelli, spesso con l’uso di missili, verso la città di Damasco. Per questo, la città a est della capitale è spesso obiettivo di bombardamenti da parte del governo di Assad.

L’osservatorio ha dichiarato che c’erano almeno sette donne e sei bambini tra le vittime, ma il bilancio potrebbe aumentare, dato l’elevato numero di persone gravemente ferite.