Me

Due giornalisti siriani anti-Isis trovati morti in Turchia

I corpi dei due sono stati ritrovati decapitati nei pressi della città di Sanliurfa, in Turchia, a pochi chilometri dal confine con la Siria

Immagine di copertina

I corpi di due giornalisti siriani oppositori dell’Isis sono stati ritrovati decapitati nei pressi della città di Sanliurfa, in Turchia, a pochi chilometri dal confine con la Siria.

Si conosce il nome di solo uno dei due – Ibrahim Abd al Qader – e l’età di entrambi, 28 e 30 anni.

Ibrahim faceva parte di Raqqa is Being Slaughtered Silently (Rss), un gruppo di giornalisti che riporta attraverso il proprio sito immagini e testimonianze da Raqqa, la capitale di fatto del sedicente Stato Islamico.

Secondo quanto riportato dal quotidiano turco Radikal, sette persone sono state fermate dalla polizia con l’accusa di avere a che fare con l’omicidio.

(Il tweet con cui Raqqa is Being Slaughtered Silently dà la notizia dell’uccisione dei due giornalisti)