Me

Assad sarebbe disponibile a indire nuove elezioni

Il presidente siriano lo avrebbe detto a una delegazione di parlamentari russi in visita a Damasco

Immagine di copertina

Il presidente siriano Bashar al-Assad sarebbe disposto a indire nuove elezioni presidenziali e a riformare la costituzione, ma solamente dopo “dopo la vittoria sul terrorismo in territorio siriano”.

Una delegazione di parlamentari russi ha incontrato il presidente siriano a Damasco nella giornata di domenica 25 ottobre. Durante i colloqui Assad si è mostrato disponibile a fare aperture democratiche nei confronti del Paese.

La visita segue i colloqui sulla Siria che si sono tenuti a Vienna nella giornata di venerdì 23 ottobre che hanno coinvolto il ministro degli Esteri Russo Sergey Lavrov e il segretario di Stato John Kerry.

La comunità internazionale sta cercando di rilanciare una transizione politica in Siria che possa portare alla fine della guerra civile. “È un equivoco politico” ha detto all’Associated Press, Munzer Abkik, appartenente all’opposizione del Consiglio nazionale siriano. “Non ha senso parlare di elezioni senza una reale transizione di potere” ha aggiunto Abkik.