Me

È morto lo scrittore egiziano Gamal al-Ghitani

Aveva 70 anni ed era in coma da due mesi. Giornalista e scrittore, contribuì alla deposizione del presidente egiziano Mohammed Morsi

Immagine di copertina

Il giornalista e scrittore egiziano Gamal al-Ghitani è morto all’età di 70 anni in un ospedale del Cairo. Era in coma da due mesi ed era stato ricoverato per problemi respiratori.

A vent’anni decise di intraprendere la carriera giornalistica e di scrivere romanzi storici. Molte delle sue opere sono state tradotte in inglese, tra cui il libro Zayni Barakat (1974), una critica velata al regime autoritario dell’allora presidente egiziano Gamal Abdel Nasser.

Al-Ghitani è stato uno fra i numerosi intellettuali che nel 2013 in Egitto hanno contribuito alla deposizione del presidente Mohammed Morsi, nonostante la dura repressione contro gli oppositori del regime.

Ha inoltre lavorato come giornalista al fronte durante la guerra del Kippur nel 1973 ed è stato insignito di numerosi premi.

L’attuale primo ministro egiziano Sharif Ismail ha affermato che al-Ghitani”ha contribuito ad arricchire la letteratura con il suo stile unico, la sua intelligenza e la sua visione aperta”.