Me
Le insolite fermate dell’autobus dell’ex Unione Sovietica
Condividi su:

Le insolite fermate dell’autobus dell’ex Unione Sovietica

L'artista canadese Christopher Herwig ha fotografato alcune insolite fermate dell'autobus nell'ex Unione Sovietica

17 Ott. 2015

Dopo un viaggio lungo circa 30mila chilometri attraverso le nazioni dell’ex Unione Sovietica, l’artista canadese Christopher Herwig ha raccontato cosa resta del comunismo in questi Paesi attraverso un aspetto insolito: le fermate dell’autobus. 

Soviet Bus Stops, è il nome del progetto fotografico e del libro pubblicato nel 2015 che riporta i 159 migliori scatti del suo viaggio nei Paesi ex sovietici. 

Nel suo sito web l’artista racconta che la prima volta che ha visto quelle insolite fermate dell’autobus fu nel 2002, durante un viaggio in bicicletta da Londra a San Pietroburgo.

Dodici anni dopo, Herwing ha scelto di intraprendere un viaggio attraverso l’ex Unione Sovietica per fotografare tutte le fermate dell’autobus che, anni prima, lo avevano colpito.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus