Me

Cose da sapere per la giornata di oggi

Senza giri di parole

Immagine di copertina

Bulgaria: Un migrante afghano tra i 20 e i 30 anni è stato ucciso giovedì 15 ottobre dalle guardie di frontiera bulgare al confine con la Turchia, nei pressi di Sredets, nel sudest del Paese. È la prima volta che una persona perde la vita mentre cerca di passare un confine per raggiungere l’Europa.

– Europa: Egitto, Giappone, Senegal, Ucraina e Uruguay sono stati eletti al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

– Europa: al termine del vertice della Commissione europea di giovedì 15 ottobre, il presidente Jean Claude Juncker ha annunciato l’accordo trovato tra eurozona e Turchia sulla crisi dei migranti. I dettagli sul piano verranno trattati nei prossimi giorni.

– Sudafrica: Oscar Pistorius, il para-atleta accusato di avere ucciso la fidanzata Reeva Steenkamp 5 anni fa, andrà agli arresti domiciliari a partire dal 20 ottobre. Il 3 novembre inizierà il processo d’appello. 

– Yemen: giovedì 15 ottobre, raid sauditi hanno colpito obiettivi dei ribelli houthi nella capitale Sana’a, dopo che le forze antigovernative avevano dato fuoco a un missile saudita in una base militare.

– Uganda: il leader dell’opposizione Kizza Besigye, che corre per le prossime presidenziali del Paese, è stato messo agli arresti domiciliari perché avrebbe tenuto comizi considerati illegali dal governo.

– Francia: il Paese è stato travolto dalle polemiche per l’iniziativa dei militari del reggimento di Thionville, che hanno portato in una scuola elementare alcuni kalashnikov con l’obiettivo di far riscoprire l’esercito alle nuove generazioni. 

– Venezuela: l’ex governatore del Paese, Manuel Rosales, che viveva da sei anni all’estero in esilio autoimposto, è stato arrestato giovedì 15 ottobre, dopo essere tornato a Caracas. L’uomo è accusato dall’attuale governo di aver rubato soldi pubblici.

– Israele: il segretario di Stato statunitense John Kerry ha condannato i recenti attacchi subiti da cittadini israeliani da parte di terroristi palestinesi e ha offerto pieno supporto per lo stato Israeliano.

– Bosnia: un ricco imprenditore di Dubai ha firmato un accordo col Paese per costruire nella città di Trnovo, ai piedi del monte Bjelasica, hotel, case, un ospedale e un centro commerciale per un valore complessivo di 4,5 miliardi di dollari per trasformare il centro abitato in una meta turistica.

Segui TPI su Twitter: (@tpi)

Iscriviti alla newsletter: http://goo.gl/rjWYB9