Me
Gli architetti che vogliono trasformare i pali dell’alta tensione in statue
Condividi su:

Gli architetti che vogliono trasformare i pali dell’alta tensione in statue

Uno studio di architetti ha proposto di sostituire i pali che sostengono i cavi elettrici con alcune statue monumentali

14 Ott. 2015

I pilastri che reggono i cavi dell’elettricità sono in genere strutture estremamente semplici e monotone. Eppure, lo studio internazionale di architettura della sudcoreana Jin Choi e dell’angloamericano Thomas Shine ha lanciato un progetto che vuole trasformare i tralicci dell’alta tensione in vere e proprie opere d’arte.

Il progetto, pensato per l’Islanda, vuole sostituire i tradizionali pali con statue metalliche di giganti, “simili alle statue dell’Isola di Pasqua” come si legge sul sito dello studio. Le statue dovrebbero essere alte circa 15 metri e la loro struttura quasi trasparente, in modo da risultare visibili ma non avere un eccessivo impatto sul paesaggio.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus