Me

La vita in miniatura tra gli oggetti di tutti i giorni

Un artista giapponese ha reinterpretato gli utensili quotidiani come se fossero usati da umani microscopici

Immagine di copertina

“Chi non ha mai pensato a un mazzo di broccoli come a una foresta o non ha mai letto, in una foglia che galleggia sull’acqua, una piccola barca?”

Tatsuya Tanaka, un artista giapponese specializzato in miniature, lo chiede al lettore del suo blog, ma è chiaro a colpo d’occhio che lui di certo ci ha pensato spesso.

Nelle sue creazioni, spugne da cucina diventano pareti per l’arrampicata, note musicali appaiono come ostacoli della corsa atletica, i semi del pane al sesamo, riso che le mondine raccolgono con cura. 

Tatsuya Tanaka fa sognare al proprio pubblico l’esistenza di forme di vita microscopiche che abitano il nostro mondo e utilizzano gli oggetti della nostra realtà quotidiana nelle maniere più disparate.

Non è solo il progetto dell’artista giapponese a essere estremamente particolare, ma anche la modalità in cui ha pensato di realizzarlo.

Dal 2011 a oggi, infatti, Tatsuya Tanaka ha prodotto calendari utilizzando per ogni differente giorno una delle sue creazioni. Non una banale agenda con una fotografia al mese, quindi, ma una raccolta di 365 creazioni ogni anno.

Tutti i giorni l’artista pubblica sul suo blog – Miniature Calendar – l’immagine che ha scelto per la giornata, augurandosi che il lettore “le possa usare per aggiungere un po’ di divertimento nella vita di tutti i giorni”.