Me
In Cina 19mila arresti tra i membri delle Triadi
Condividi su:

In Cina 19mila arresti tra i membri delle Triadi

Più di 19mila persone affiliate alle Triadi, le organizzazioni mafiose cinesi, sono state arrestate nel corso di un'operazione di polizia durata tre mesi

25 Set. 2015

Circa 19mila persone sospettate di essere affiliate alle Triadi, le organizzazioni della criminalità organizzata cinese di tipo mafioso, sono state arrestate nel corso di una maxi-operazione congiunta di polizia tra le province autonome cinesi di Hong Kong e Macao e nella provincia di Guangdong.

Sarebbero circa 4.300 le persone fermate a Hong Kong, 4mila a Macao e 11mila nella vicina provincia di Guangdong. Solo a Hong Kong, la polizia ha sequestrato denaro liquido per una cifra pari a circa 11,6 milioni di euro e beni per un valore di 7,7 milioni di euro suddivisi tra oggetti contraffatti, dvd pirata, armi, sigarette di contrabbando e sostanze stupefacenti.

Thunderbolt 15 – questo il nome dell’operazione, effettuata con la coordinazione delle forze di polizia cinese con quella di Macao e Hong Kong – ha portato alla luce un sistema criminale che comprendeva tra le proprie attività lo spaccio di sostanze stupefacenti, il gioco d’azzardo, la prostituzione e i prestiti illegali.

Il sovrintendente della polizia di Hong Kong che si occupa di criminalità organizzata, ha dichiarato ai giornalisti del portale statale cinese china.org.cn che le azioni illecite delle Triadi si stavano espandendo progressivamente nel resto del Paese e che la polizia intende instaurare un regime di tolleranza zero per il crimine organizzato.

Thunderbolt 15 è stata la più lunga attività coordinata di questo tipo e servirà da modello per quelle future.

Un ufficiale della polizia di Guangdong ha annunciato un’ulteriore operazione congiunta tra la polizia cinese e quella di Hong Kong per indagare sul massiccio incremento delle truffe telefoniche.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus