Me
L’Hajj, il pellegrinaggio sacro dell’Islam
Condividi su:

L’Hajj, il pellegrinaggio sacro dell’Islam

Le immagini dell'Hajj, il pellegrinaggio che ogni anno richiama più di due milioni di persone nella città saudita della Mecca

21 Set. 2015

Martedì 22 settembre inizierà l’Hajj, il pellegrinaggio più importante per la religione islamica che si tiene ogni anno alla Mecca.

L’Hajj è uno dei cinque pilastri su cui si fonda l’Islam e si effettua durante l’ultimo mese lunare dell’anno islamico, che nel 2015 inizia il 15 settembre e termina il 14 ottobre.

Durante il rituale, ogni persona islamica appartenente a gruppi etnici, età, stato sociale e nazionalità diversa si riunisce davanti alla Ka’aba – l’edificio più sacro della religione islamica – per rafforzare la fratellanza religiosa, in un momento di preghiera in cui tutte le persone sono messe allo stesso livello di fronte a Dio.

Il pellegrinaggio richiama ogni anno più di due milioni di persone e il trend è in costante crescita. Dopo il picco massimo di tre milioni e 160mila fedeli raggiunto nel 2013, il governo saudita ha imposto alcune limitazioni al numero massimo di pellegrini. La Moschea sacra, chiamata Masjid al-Haram in lingua araba, è il luogo principale del pellegrinaggio ed è oggi interessata da un lavoro di restauro per aumentarne la capacità di accoglienza.

Durante il pellegrinaggio ogni persona deve compiere 10 riti per poter dichiarare di aver adempiuto correttamente alle regole dell’Hajj. Per la sharia, la legge islamica, chi fosse fisicamente non in grado di compiere il pellegrinaggio avrebbe la possibilità di delegare a una persona terza l’assolvimento del rituale, pagandone il viaggio e il mantenimento. In questo modo beneficerebbe pienamente degli effetti spirituali come se fosse stato lui a compiere il viaggio.

Per ridurre il grande numero di pellegrini che ogni anno compiono l’Hajj, l’Arabia Saudita ha imposto ad ogni persona il numero massimo di un viaggio ogni cinque anni.

La grande sacralità del rito fa si che durante il periodo dell’Hajj l’accesso all’area del pellegrinaggio sia proibito alle persone che non professino la fede islamica.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus