Me

Le notizie di oggi

Quello che dovete sapere per questa giornata

Immagine di copertina

Immigrazione: dopo l’entrata in vigore delle rigide leggi anti-immigrazione ungheresi, che consentono l’arresto di chiunque entri nel Paese illegalmente e che hanno lasciato centinaia di persone bloccate al confine con la Serbia, i migranti cercano nuove strade per raggiungere l’Europa. Alcuni pullman con a bordo i primi migranti diretti in Croazia, hanno già raggiunto la frontiera. La Croazia, uno stato europeo non vincolato dal trattato di Schengen, verrebbe attraversata dai richiedenti asilo diretti nell’Europa centrale, ma il governo sostiene che “non permetterà semplicemente alla gente di passare”. Molti stati europei stanno adottando misure di sicurezza differenti per arginare il flusso dei migranti nel proprio territorio. Austria, Slovacchia, Paesi Bassi e Germania hanno reintrodotto i controlli alla frontiera. Secondo l’agenzia Frontex, più di mezzo milione di migranti ha raggiunto le coste europee nel 2015. 

– Stati Uniti: sale a quota 16 il bilancio delle vittime di un’alluvione avvenuta a causa di forti piogge nei canyon a nord della città di Hildale, nello stato americano dello Utah. Due veicoli con a bordo 16 persone sono stati travolti dalle acque. 12 persone sono morte, tre bambini sono sopravvissuti e una persona è ancora dispersa. Altre quattro persone sono invece morte durante un’escursione tra i canyon del Parco Nazionale di Zion, dove i soccorsi sono ancora alla ricerca di almeno tre persone. 

– India: il governo minaccia di penalizzare gli ospedali accusati di aver rifiutato bambini malati di febbre Dengue in fin di vita, in quella che è la peggiore epidemia di Dengue a colpire la capitale indiana di Nuova Delhi dal 2010, con 1.800 casi registrati finora. La malattia avrebbe già causato la morte di 11 persone. 

Siria: il governo australiano ha cominciato i primi attacchi aerei contro lo Stato Islamico in Siria, distruggendo un veicolo corazzato con a bordo alcuni combattenti. Finora l’Australia, che fa parte di una coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti, ha effettuato tre attacchi. Intanto, almeno 20 persone sarebbero state uccise dagli attacchi dei ribelli nella città di Aleppo, nel nord della Siria. La città è divisa in due: i ribelli controllano il lato est e le forze del governo di Assad, l’ovest. 

Kuwait: sono state condannate a morte sette persone per l’attentato alla moschea sciita di Imam Sadiq del 26 giugno scorso, in cui hanno perso la vita almeno 27 persone e altre 220 sono rimaste ferite. Otto persone sono invece state condannate a tra i due e i 15 anni di carcere, e 14 sono state assolte. Il gruppo che aveva svolto l’attentato sostiene di essere affiliato all’Isis.

Stati Uniti: tre persone sono morte nello schianto di un idrovolante con a bordo dieci passeggeri nei pressi del lago Eastwind, nel sudest dell’Alaska. I cinque feriti più gravi sono stati portati all’ospedale più vicino, nella città di Anchorage, a 281km dal luogo dell’incidente. Altri due passeggeri sono stati curati sul posto. Non sono ancora chiare le cause che hanno portato allo schianto del velivolo. 

– Natura: la fauna marina è diminuita del 49 per cento dal 1970, secondo un recente studio condotto dal WWF e dalla Società Zoologica di Londra. Tra le cause di questa riduzione ci sarebbero la pesca eccessiva e non regolata e i cambiamenti climatici.

Segui TPI su Twitter (@tpi

Iscriviti alla newsletter: http://goo.gl/rjWYB9