Me

Una valanga travolge 8 alpinisti in Francia

Una valanga ha travolto otto alpinisti a 4mila metri di altezza sulle Alpi francesi, causando la morte di sette persone e ferendo gravemente l'unica sopravvissuta

Immagine di copertina

Una valanga ha travolto otto alpinisti a 4mila metri di altezza sulle Alpi francesi, causando la morte di sette persone. L’incidente è avvenuto sulla montagna Dome de Neige des Écrins, a mezzogiorno. Tra le vittime, secondo quanto riporta il quotidiano francese Le Parisien, ci sarebbero 2 tedeschi e 3 cechi. L’unica sopravvissuta nota è una donna polacca che ha riportato un grave trauma al femore.

Il Dome de Neige è una cima molto frequentata dagli alpinisti perché di facile accesso. Gli otto alpinisti stavano cercando di raggiungere la vetta divisi in tre cordate quando sono stati sorpresi dalla valanga. Secondo il luogotenente colonnello Christian Flagella, infatti, le condizioni meteorologiche erano favorevoli e non era stata lanciata alcuna allerta al momento dell’incidente. 

Le ricerche sono partite immediatamente dopo che il guardiano del rifugio degli Écrins ha lanciato l’allarme. La squadra di soccorso alpino di Briançon ha inviato una quindicina di uomini, due cani da ricerca e tre elicotteri sul posto, individuando subito 5 delle 7 vittime.

Questo è il terzo incidente mortale dall’inizio dell’anno sulle alpi francesi: una valanga aveva causato il 24 gennaio la morte di 6 francesi, e l’1 aprile quella di due austriaci e un italiano.