Me

Il volto mutevole di Singapore

Il progetto che documenta le variazioni del paesaggio di questa città-stato, al fine di decifrarne l'essenza e i costanti cambiamenti che subisce

Immagine di copertina

Il progetto The Land Archive documenta le variazioni del paesaggio naturale e urbano di Singapore, verificatesi nel corso di circa un secolo, al fine di catturare e decifrare il volto mutevole di questa città-stato situata nella punta meridionale della penisola malese, nel sud-est asiatico.

Le immagini mostrano come la bonifica di determinate aree, il cambiamento di confini nazionali, l’inquinamento, gli avvenimenti sociali e molti altri fattori quasi impercettibili influenzino drasticamente il volto di una città. L’esplorazione di queste realtà inoltre può essere vista come un contributo al bisogno collettivo dei cittadini di esplicitare l’anima del luogo che stanno abitando.

In particolare il progetto pone un dialogo continuo tra le infrastrutture artificiali dell’area urbana e i suoi spazi naturali: mentre l’architettura di Singapore viene documentata tramite vedute aeree per sottolinearne la maestosità, il lato selvaggio dell’arcipelago viene parallelamente catturato focalizzandosi sui dettagli che la flora e la fauna offrono alla vista.

La raccolta The Land Archive, al fine di comprendere a pieno l’essenza della città, non si limita alla sola documentazione fotografica, ma è diventata anche vasto archivio contenente, tra le altre cose, documenti provenienti da memorie private, materiale audio-visivo e cartografie storiche, alcune delle quali risalgono all’Ottocento.