Me

Il video degli scontri davanti al parlamento di Kiev

Polizia e nazionalisti si sono scontrati davanti al Parlamento, che ha votato a favore della concessione di maggiore autonomia ad alcuni territori dell'Ucraina orientale

Immagine di copertina

Gli scontri tra manifestanti nazionalisti e polizia davanti al parlamento di Kiev avrebbero ferito oltre cento persone e causato la morte di un membro della guardia nazionale, secondo quanto riporta il ministero dell’Interno ucraino.

Le proteste erano contro il voto del governo di dare alle zone in mano ai ribelli filo-russi maggiore autonomia. Le tensioni sono aumentate quando il parlamento ha votato a favore della concessione di maggiore indipendenza alle città di Donetsk e Luhansk, sotto il controllo dei ribelli filo-russi, nell’est del Paese.

Le riforme fanno parte di un nuovo piano volto a porre fine ai combattimenti nell’Ucraina orientale, ma i nazionalisti non vogliono assolutamente scendere a patti con i separatisti filo-russi.

Un video girato davanti al parlamento di Kiev mostra il momento in cui viene lanciata una granata contro le forze dell’ordine ucraine: dieci membri sono rimasti gravemente feriti e uno ha perso la vita.