Me

Le notizie di oggi

Quello che dovete sapere per questa giornata

Immagine di copertina

Turchia: il governo statunitense e quello turco hanno raggiunto un accordo che prevede la partecipazione attiva di Ankara nella campagna aerea contro l’Isis, condotta in Iraq e in Siria dalla coalizione guidata dagli Stati Uniti. Secondo gli ufficiali del Pentagono, i raid aerei turchi non cominceranno immediatamente.  Il 23 luglio gli Stati Uniti hanno ottenuto il permesso di operare da due basi aeree turche. A partire dal giorno seguente la Turchia ha condotto alcuni attacchi mirati contro l’Isis, ma adesso sarà integrata completamente all’interno della campagna militare.

– Guatemala: una corte ha stabilito che l’ex dittatore guatemalteco Efrain Rios Montt dovrà presentarsi nuovamente a processo. L’8 luglio gli avvocati di Montt erano riusciti ad annullare l’udienza, sostenendo che l’ex dittatore fosse affetto da demenza senile e che fosse incapace di sottostare a processo. La prossima udienza è prevista per il gennaio del 2016. Montt – salito al potere nel 1982 con un colpo di stato – è accusato di essere uno dei mandanti di 15 massacri nella regione del Triangulo Ixil, nel nord del Paese, in cui furono uccisi 1.771 indigeni, di cui la metà bambini più piccoli di 12 anni.

– Kosovo: il governo serbo e quello kosovaro hanno raggiunto una serie di accordi che mirano a riavvicinare i due Paesi. Il Kosovo – a maggioranza albanese – dichiarò unilateralmente l’indipendenza dalla Serbia nel 2008. Con questi accordi, i serbi che vivono nel nord del Kosovo otterranno maggiore autonomia nel settore dell’economia locale e dell’educazione. Sarà inoltre creato un tribunale nel nord del Paese accettato da entrambe le minoranze, quella serba e quella albanese-kosovara.

– Francia: l‘attentato sventato lo scorso 21 agosto su un treno in Francia era premeditato e ben preparato, secondo un procuratore francese. Il venticinquenne marocchino Ayoub El-Khazzani stava trasportando 270 proiettili per il suo fucile d’assalto e una bottiglia di benzina, quando è stato bloccato da quattro passeggeri del treno. I procuratori hanno ora presentato accuse formali contro di lui. 

– Sudan del Sud: Le Nazioni Unite hanno dichiarato di essere pronte ad “agire immediatamente” nel caso in cui il presidente del Sudan del Sud Salva Kiir non dovesse firmare un accordo con i ribelli. Secondo le dichiarazioni ufficiali, Kiir dovrebbe firmare l’accordo di pace e divisione del potere, già firmato dal leader dei ribelli Riek Machar, nel pomeriggio del 26 agosto.

– Cina: dopo aver subito pesanti perdite, i mercati cinesi hanno riaperto in rialzo. Il 25 agosto la Banca centrale cinese ha annunciato un taglio dei tassi d’interesse. Anche la borsa di Tokyo – che nei giorni precedenti aveva risentito della crisi cinese – ha registrato una leggera ripresa.

– Afghanistan: due soldati della Nato sono stati uccisi da due uomini armati, vestiti con le uniformi militari dell’esercito afghano, nella provincia di Helmand, nel sud del Paese. Le nazionalità delle vittime non sono state confermate e l’attacco finora non è stato rivendicato. 

– Israele: La Corte suprema israeliana ha ordinato la liberazione dei migranti che da oltre un anno erano rinchiusi in un centro di detenzione nel deserto del Negev. Il 25 agosto sono state liberate 750 persone e altre 428 verranno rilasciate oggi, ma ai migranti è stato vietato di raggiungere Tel Aviv o Eilat. Secondo i dati del governo israeliano, nel Paese ci sarebbero almeno 45mila migranti sprovvisti di regolari documenti, provenienti soprattutto da Eritrea e Sudan.

Iscriviti alla newsletter: http://goo.gl/w2kb5E

Segui TPI su Twitter (@thepostint)