Me

Migliaia di migranti soccorsi al largo della Libia

Almeno venti imbarcazioni hanno lanciato l'allarme chiedendo l'intervento dei mezzi di soccorso. Si stimano tra i 2-3 mila migranti. Tratte in salvo 1.200 persone

Immagine di copertina

Sabato 22 agosto migliaia di migranti hanno lanciato l’allarme chiedendo l’intervento immediato dei mezzi di soccorso italiani ed europei che operano nel Mediterraneo.

Ventidue richieste d’intervento provenienti da almeno venti imbarcazioni diverse sono giunte alla centrale operativa della Guardia costiera italiana, che gestisce direttamente questo tipo d’interventi.

Un’operazione inter-forze composta da navi della Marina Militare italiana, della Guardia costiera, della Guardia di Finanza, di Medici Senza Frontiere e una nave norvegese hanno già tratto in salvo almeno 1.200 persone.

Complessivamente si stima che siano almeno duemila, forse persino tremila, i migranti in arrivo dalla Libia che hanno deciso di intraprendere il viaggio della speranza in mare da quando, due giorni fa, le condizioni climatiche sono migliorate. Le operazioni sono ancora in corso.

Intanto sei presunti scafisti egiziani sono stati arrestati a Palermo in seguito a un’operazione di soccorso compiuta lo scorso 19 agosto.

Secondo quanto riportano le Nazioni Unite, circa 264mila migranti hanno intrapreso il viaggio nel Mediterraneo sin qui nel 2015. Di questi, 104mila sono giunti in Italia. Gli altri 160mila sarebbero arrivati in Grecia.

Qui sotto un grafico della Bbc mostra le rotte dei migranti che entrano illegalmente in Europa, da gennaio a giugno del 2015