Me

Le immagini degli animali in via di estinzione sull’Empire State Building

Sabato primo agosto sono state proiettate sulla facciata del più importante grattacielo di New York le immagini di alcuni animali in via di estinzione

Immagine di copertina

La sera di sabato primo agosto sono state proiettate le immagini di alcune specie animali a rischio di estinzione sulle pareti dell’Empire State Building, il più importante grattacielo di New York. Trentatré piani del palazzo alto 443 metri hanno fatto da sfondo alle immagini di oltre 160 specie animali per circa tre ore. Per la prima volta nella storia sono state proiettate delle immagini sull’Empire State Building.


L’iniziativa – Projecting Change: The Empire State Building – è stata ideata dal creativo Travis Threlkel e dal suo collaboratore, il fotografo e regista Louie Psihoyos, per sensibilizzare l’opinione pubblica riguardo gli animali che rischiano di scomparire, promuovendo, allo stesso tempo, il loro documentario Racing Extinction.

“Un film può cambiare il mondo,” ha raccontato Psihoyos in un’intervista a The Verge. “Io lo chiamo un’arma di costruzione di massa. Spero che questo film e questo evento possano sensibilizzare le persone”.

Moltissimi hanno seguito l’evento dalle piazze e dai tetti dei palazzi di Manhattan. In sottofondo suonava la canzone One Candle di J. Ralph e Sia, alternata, a tratti, dai suoni della foresta pluviale. Tra le immagini proiettate c’era anche quella del leone Cecil, ucciso la scorsa settimana in Zimbabwe come trofeo di caccia.