Me

La poesia di Parigi

Il videomaker Alex Soloviev ha ritratto la poesia e la bellezza racchiuse nelle strade parigine

Immagine di copertina

“Parigi: l’unica città che cambia ogni volta che la si visita. Ho cercato di raccogliere le emozioni che mi suscita in pochi minuti. La poesia delle strade di Parigi attraverso il mio obiettivo. Una poesia visiva”.

Il videomaker Alex Soloviev descrive con queste parole il suo progetto Paris Poetry, una guida non convenzionale alla bellezza della capitale francese: un vicolo secondario, una vetrina di un anonimo negozio, l’esibizione di un artista a cui nessuno bada, un ciclista che insegue le macchine.

Tutti
momenti e luoghi
preziosi che si nascondono volentieri allo sguardo dei turisti, ma che
rappresentano la spina dorsale di Parigi, apprezzabili a pieno solo se
si è in grado di oltrepassare quella patina di caos che sembra
rivestire tutte le metropoli europee.