Me

Un uomo voleva rovesciare il regime di Pyongyang per creare uno stato religioso

Le autorità nordcoreane hanno detto che un pastore canadese di una chiesa di Toronto d'origine coreana voleva far cadere il governo e instaurare uno stato teocratico

Immagine di copertina

Un pastore canadese di una chiesa di Toronto si è recato in Corea del Nord nel tentativo di rovesciare il governo e instaurare uno stato religioso.

Lo ha reso noto l’agenzia di stampa nordcoreana Kcna aggiungendo che il pastore canadese Hyeon Soo Lim, un sessantenne di origini coreane, ha confessato il suo piano di voler trasformare la Corea del Nord in uno stato religioso.

Il pastore Hyeon Soo Lim, che vive a Toronto dove è a capo della chiesa presbiteriana Light Korean, era stato arrestato qualche mese fa – nel gennaio del 2015 – per aver compiuto diverse missioni umanitarie nel Paese, come faceva da circa vent’anni a questa parte.

Nella conferenza stampa, il pastore avrebbe riferito di aver tenuto letture in Corea del Nord durante le quali affermava che il Paese “sarebbe crollato con l’amore di Dio”.

Inoltre, l’uomo avrebbe aiutato gli Stati Uniti e la Corea del Sud nel sostenere i disertori nordcoreani, contrari al regime di Pyongyang, la capitale della Corea del Nord.

Un portavoce del ministero degli Esteri canadese ha riferito all’agenzia di stampa Reuters di essere “molto preoccupato” e di continuare a lavorare attraverso la diplomazia per una soluzione del caso.