Me

Volti trasfigurati

Un artista turco ha modificato radicalmente alcuni ritratti grazie alla tecnologia 3D, con un risultato sorprendente

Immagine di copertina

Can Pekdemir è un’artista turco che vive e lavora a Istanbul. La sua serie di ritratti Bone Structure rappresenta un esperimento visivo dal risultato sorprendente. Sfruttando la rielaborazione 3D digitale, l’artista ha modificato e trasformato radicalmente le fotografie di alcuni primi piani realizzati da lui stesso. L’immagine finale, ottenuta facendo ruotare graficamente il volto su se stesso e alterandone le proporzioni digitalmente, non lascia di sicuro indifferenti gli spettatori, che in alcuni casi potrebbero anche esserne inorriditi.

“Provo a osservare il modo in cui l’anatomia umana in superficie reagisce, resiste e si trasforma, mentre i sistemi interni – dei muscoli, delle ossa, dei tessuti eccetera – si comportano in modo diverso rispetto al solito”, ha detto Pekdemir. “Non voglio solo documentare i cambiamenti fisici, ma anche catturare lo stato emotivo dei soggetti, in diverse condizioni”. Le immagini di Can Pekdemir, disponibili anche sul suo sito, sono state raccolte dal quotidiano britannico The Guardian