Me

I Taliban hanno dichiarato ufficialmente che il Mullah Omar è morto

I Taliban hanno confermato la morte del loro leader. E un loro portavoce rimasto anonimo ha detto che Akhtar Mansoor è stato nominato come successore del Mullah Omar

Immagine di copertina

Un portavoce del governo afgano mercoledì 29 giugno aveva annunciato la morte del fondatore e leader spirituale dei Taliban, il Mullah Omar.

Dopo un’intera giornata di indagini e speculazioni, i Taliban hanno annunciato ufficialmente la morte del Mullah Omar, affermando che è morto a causa di una malattia e che non avrebbe mai lasciato l’Afghanistan, da dove continuava a guidare il movimento.

I Taliban non hanno tuttavia precisato quando sia effettivamente morto il Mullah Omar.

Secondo quanto riporta l’agenzia di stampa Reutersche cita le dichiarazioni di un ufficiale dei Taliban, Akhtar Mansoor è stato nominato come suo successore. Akhtar Mansoor era già il vice del Mullah Omar.

Secondo quanto riporta Al Jazeera, l’elezione si è tenuta nella città di Quetta, in Pakistan. 

Con la conferma della morte del Mullah Omar, ora il movimento potrebbe sgretolarsi ulteriormente, visto che la maggior parte dei Taliban considerava il leader spirituale una figura di riferimento.

I negoziati di pace tra il governo afghano e i Taliban, che sarebbero dovuti riprendere il 31 luglio a Islamabad, in Pakistan, sono stati rinviati per il momento.