Me

Viaggiare da soli per il mondo a cavallo

Un fotografo malese ha deciso di abbandonare la propria routine per dedicare la sua vita ai viaggi. Ha appena concluso un percorso a cavallo, da solo, in Kirghizistan

Immagine di copertina

“Quando ero ragazzo … sognavo molto. Una volta sognai di attraversare un bosco tra le montagne cavalcando i miei cavalli, circondato da bellissime praterie, nelle quali scorrevano liberi i fiumi”.

Zahariz Khuzaimah, fotografo, avventuriero e filmmaker malese, oggi non è più un ragazzo e ha compiuto il suo sogno. Ha deciso di abbandonare la routine per dedicare la sua vita a viaggiare per il mondo. Lui stesso si definisce un nomade e non ha idea di quando porterà a termine il suo viaggio. 

Al momento si trova sulle vette del Tien Shan, in Kirghizistan, uno stato dell’Asia centrale al confine con il Kazakistan e la Cina, come riporta sul suo blog, nel quale racconta e documenta le sue esperienze. Ha appena concluso un viaggio in solitaria durato sei settimane attraverso il Paese, in compagnia dei suoi due cavalli.

Ha cavalcato sulle montagne, nelle valli e attraverso i fiumi, entrando in contatto con la natura più selvaggia. La sua casa è una tenda, dalla quale ha però il privilegio di svegliarsi ogni mattina con viste mozzafiato.