Me

Abbracciare gli alberi per salvarli dal disboscamento

Circa settanta persone si sono radunate in un bosco di eucalipti a Berkeley, in California, per protestare contro il programma di disboscamento proposto dal governo

Immagine di copertina

Il 18 luglio del 2015 circa settanta persone hanno preso parte a una protesta in un bosco di eucalipti nella città di Berkeley, nello stato americano della California. La manifestazione, che si è tenuta nel campus della University of California, Berkeley, aveva il fine di fermare il programma di disboscamento proposto per la regione dell’East Bay dalla Federal Emergency Management Agency (Fema), l’ente governativo americano per la gestione delle emergenze.

L’evento è stato organizzato dal Tree Spirit Project, un progetto volto a sensibilizzare l’importanza fondamentale rivestita dagli alberi per l’essere umano. Molte persone, per l’occasione, si sono spogliate e sono entrate in contatto con la natura abbracciando i tronchi degli alberi completamente nude. 

La Fema ha destinato poco più di 5 milioni di euro al California Office of Emergency Services, l’ente dello stato federale della California che si occupa dei servizi d’emergenza, per poter finanziare la rimozione degli alberi di eucalipto e limitare i rischi d’incendio nella zona.

Gli organizzatori del Tree Spirit Project sostengono che il disboscamento non rappresenti una misura di sicurezza, ma sia piuttosto un modo per incrementare il rischio di incendi nell’area, dal momento che gli alberi viventi diventerebbero legno morto, materiale altamente infiammabile. L’associazione si è inoltre opposta al disboscamento per via di un potente erbicida utilizzato durante il processo, il glifosato, che rimarrebbe nel terreno anche dopo la rimozione degli alberi.