Me

Perché le donne in Cina non vogliono abbronzarsi

Evitano a tutti costi i raggi del sole per mantenere la pelle chiara. Le ragioni risalgono ai tempi dell'impero, anche se oggi è una questione principalmente culturale

Immagine di copertina

La pelle chiara in Cina è simbolo di delicatezza e femminilità e sono moltissime le donne che, per questo motivo, si coprono dal sole per evitare di abbronzarsi. Per i cinesi l’abbronzatura, sin dai tempi dell’impero, è associata al lavoro nei campi e viene da molti disprezzata perché considerata caratteristica di un ceto inferiore. 

Per questo motivo molte donne indossano una maschera quando vanno al mare, senza rinunciare al piacere di una nuotata in spiaggia. Evitano a tutti costi i raggi del sole per mantenere il candore della loro pelle. Il fotografo cinese dell’agenzia giornalistica Reuters Aly Song ha fotografato le bagnanti che indossavano la maschera nel 2012, sulla spiaggia di Qingdao, nella provincia dello Shandong, in Cina.

La face-kini, così viene chiamata questa maschera, si diffuse nelle spiagge in Cina nel 2004. Un’invenzione appositamente pensata per proteggere la pelle dai raggi del sole, ma anche dalle meduse in mare. Secondo quanto riporta Reuters, si stima che nel solo 2011 siano state vendute 30mila face-kini in Cina. 

Un articolo della Bbc nel 2007 riportava che, nel seguire una moda del momento, alcuni cinesi avevano deciso di adottare un colore di pelle più scuro abbronzandosi, a tal punto che che sulle pagine dell’edizione cinese della rivista di moda Elle erano apparse modelle cinesi visibilmente abbronzate.