Me

Il problema del fumo nel mondo

Alcune tra le più provocatorie e creative campagne antifumo, realizzate in diversi Paesi del mondo

Immagine di copertina

Ogni anno il fumo uccide circa 6 milioni di persone, secondo i dati dell’Organizzazione mondiale della sanità. Fra questi, più di 5 milioni di morti sono causati dal fumo attivo e più di 600mila da quello passivo. Ci sono circa un miliardo di fumatori al mondo, l’80 per cento dei quali risiede in Paesi a basso e medio reddito. 

Il fumo danneggia ogni organo del corpo ed è responsabile della morte della metà delle persone che fumano, secondo quanto riportato dall’Organizzazione mondiale della sanità. Tra i rischi maggiori per la salute, il fumo crea disturbi cardiaci, infarto e soprattutto tumore ai polmoni, di cui è responsabile nel 90 per cento dei casi. Negli Stati Uniti ogni anno il fumo uccide più persone della somma di questi fattori: HIV, consumo di droga, consumo di alcol, incidenti stradali, armi da fuoco. 

Alcuni studi hanno dimostrato che poche persone capiscano quali siano davvero i rischi del fumo per la nostra salute. Un sondaggio del 2009 in Cina ha rivelato che solamente il 38 per cento dei fumatori era a conoscenza del fatto che fumare può provocare malattie cardiache, e solo il 27 per cento sapeva che può causare un infarto. 

Le campagne pubblicitarie contro il fumo e le immagini illustrative sui pacchetti di sigarette si sono dimostrate efficaci per ridurre il numero di bambini e ragazzi che cominciano a fumare, e per incrementare il numero di fumatori che smettono, ma solamente 42 Paesi, che rappresentano il 19 per cento della popolazione globale, hanno adottato queste misure. Abbiamo raccolto le immagini di alcune tra le più provocatorie e creative campagne antifumo, realizzate in diversi Paesi.