Me

Le notizie di oggi

Quello che dovete sapere per questa giornata

Immagine di copertina

Grecia: Atene non ha pagato la rata del prestito di 1,6 miliardi di euro al Fondo monetario internazionale: la Grecia è diventata il primo Paese insolvente dell’Unione europea. Il 1 luglio l’Eurogruppo si riunirà nuovamente per discutere l’ultima proposta del premier greco Alexis Tsipras, che ha chiesto di prolungare per altri due anni il piano di aiuti. Qui il punto su cosa sta succedendo in Grecia.

Burkina Faso: la Francia ha sospeso due soldati francesi, in missione in Burkina Faso, in seguito alle accuse di violenze sessuali su minori. Una delle vittime sarebbe una bambina di cinque anni. Il padre avrebbe trovato una macchina fotografica con le immagini della figlia violentata dai soldati francesi.

Gaza: l’Isis ha minacciato il gruppo armato palestinese di Hamas, dicendo di voler conquistare la Striscia di Gaza. I miliziani hanno accusato i leader di Hamas di non essere abbastanza intransigenti per quanto riguarda il rispetto dei precetti religiosi e di aver perseguitato i gruppi salafiti presenti nel loro territorio. Il comunicato dello Stato Islamico è stato trasmesso attraverso un video di 16 minuti, da un gruppo di miliziani in Siria: “Sradicheremo lo stato degli Ebrei, perché voi, Fatah e i laici siete una nullità e sarete schiacciati dalla nostra strisciante moltitudine”, ha detto l’Isis nel messaggio indirizzato ai “tiranni di Hamas”.

– Indonesiaè salito a 141 il bilancio delle vittime in seguito a un incidente aereo, avvenuto la mattina del 30 giugno in un’area residenziale di Medan, nell’isola di Sumatra, in Indonesia. Il velivolo – un aereo militare Hercules C-130 – è precipitato poco dopo il decollo, ma le cause non sono ancora state confermate. Le autorità locali hanno dichiarato che non ci sono superstiti e che 122 persone si trovavano a bordo dell’aereo, mentre altre 19 vittime erano a terra. Oltre ai militari, tra i passeggeri c’erano alcuni familiari e – secondo le prime investigazioni – anche alcune persone non autorizzate.

Cuba: gli Stati Uniti e Cuba annunceranno la riapertura delle ambasciate e la ripresa ufficiale delle relazioni diplomatiche tra i due Paesi, secondo quanto ha rivelato un funzionario dell’amministrazione statunitense. I rapporti diplomatici si erano interrotti nel 1959, in seguito alla rivoluzione cubana di Fidel Castro.

Italia: nel corso di un’operazione antiterrorismo, condotta dalla polizia di Stato italiana, sono state arrestate dieci persone: quattro italiani, cinque albanesi e un canadese. Secondo le prime rivelazioni degli inquirenti della Digos di Milano, gli arrestati sono accusati di associazione con finalità di terrorismo ed erano pronti a partire per combattere in Siria. 

Siria: i miliziani dell’Isis sono entrati nuovamente nella città siriana di Tal Abyad, nel nord del Paese, al confine con la Turchia. L’Isis ha conquistato un quartiere nella parte orientale della città, che due settimane fa era tornata sotto il controllo delle forze armate curdo-siriane. Gli scontri sono ancora in corso.

Yemen: un razzo lanciato dai ribelli sciiti houthi ha colpito un quartiere residenziale della città portuale di Aden, nel sud dello Yemen. Sono morti 15 civili e dozzine di persone sono rimaste ferite.

Nella città di Taiz, nel centro del Paese, la sera del 30 giugno circa 1.200 prigionieri sono scappati da una prigione. Secondo quanto riferisce una fonte ufficiale all’agenzia giornalistica Saba, la fuga sarebbe stata organizzata da truppe dell’esercito yemenita fedeli ad Ali Abdullah Saleh, l’ex presidente del Paese. 

The Post Internazionale (@thepostint)

Iscriviti alla newsletter: http://goo.gl/w2kb5E