Me

L’Isis ha attaccato una moschea sciita in Kuwait

In un attacco suicida rivendicato dall'Isis contro una moschea sciita a Kuwait City, capitale del Kuwait, sarebbero morte 27 persone

Immagine di copertina

Almeno 27 persone sono state uccise in un attacco suicida contro una moschea sciita a Kuwait City, capitale del Kuwait. Secondo il ministro dell’Interno, 202 persone sono rimaste ferite.

L’attentato è stato rivendicato dai miliziani dell’Isis. Al momento dell’attacco, avvenuto durante l’ora della preghiera del venerdì, nella moschea Imam Sadiq si trovavano circa duemila persone.

Secondo quanto riporta Al Jazeera, l’emiro del Kuwait Sabah Al-Ahmad Al-Jaber Al-Sabah si è recato sulla scena dell’attentato.

Qui sotto la mappa del luogo dell’attentato. Credit: Bbc