Me

Sotto le armi con il sorriso

Alcuni militari estoni hanno risposto alla reazione emotiva dei ragazzi lituani richiamati a svolgere il servizio militare obbligatorio

Immagine di copertina

Nel febbraio del 2014 la Lituania ha ripristinato il servizio militare obbligatorio, abolito nel 2008. Da allora, circa 37mila giovani sono stati chiamati ad arruolarsi nell’esercito. Per l’occasione, la fotografa lituana Neriga Rekasiute aveva deciso di ritrarre quattordici ragazzi, di età compresa tra i 19 e i 27 anni, che dovevano prestare servizio per un periodo di nove mesi. I volti dei ragazzi sono stati volutamente ritratti in lacrime, come critica alla decisione presa dal governo lituano.

— Per vedere la serie fotografica di Rekasiute leggi Anche i maschi piangono

In risposta a quel progetto fotografico, l’artista estone Kaupo Kikkas ha realizzato la serie No tears, in cui i membri della Defense League, l’organizzazione composta da cittadini che prestano servizio militare volontario in Estonia, sono ritratti con un sorriso. Accompagnando le foto con la seguente lettera:

Cari amici lituani, 

i vostri quattordici ritratti di uomini che esprimevano i loro sentimenti riguardo il ripristino del servizio militare si sono rivelati molto potenti, ma forse non nel modo in cui avevate immaginato. 

Siamo entrambi due nazioni piccole, amanti della libertà, che vivono in una zona pericolosa. Solo la nostra determinazione, il nostro amore per la libertà, per il nostro stile di vita e per la nostra casa e i nostri cari, possono mantenere la pace e la libertà, per noi e i nostri figli. A questo fine, l’essere pronti e determinati a difendere la nostra libertà è fondamentale. 

La Lega di difesa estone è un’organizzazione militare formata da persone come me e te, da persone che hanno scelto di trascorrere parte del loro tempo a servire il loro Paese. Impariamo e ci addestriamo per poi liberarci dalle nostri uniformi e continuare la nostra vita da maestri, autisti, avvocati, architetti, ecc. Crediamo che la miglior risposta ai regimi che si nutrono della paura e della violenza sia l’essere preparati, e poi continuare con le nostre vite. 

Abbiamo scattato questi 16 ritratti per appoggiarvi e dirvi che non dovete essere dei fanatici, non dovete provare la vostra virilità, un fucile d’assalto o una granata non devono farvi eccitare. Dovete solo amare la libertà!

Lauri e Kaupo, da parte di tutti i nostri amici, cittadini estoni e membri della Lega di Difesa.