Me

Le micro stanze d’albergo a Tokyo

Gli ospiti dormono in corridoio all'interno di scompartimenti fatti di compensato, senza porte o finestre e con solo una tenda all'ingresso

Immagine di copertina

Won Kim è un fotografo che vive a Brooklyn, a New York. Nel 2013 ha deciso di andare a vivere per un periodo in un piccolo albergo situato nel quartiere di Arakawa-ku, nel nordest di Tokyo, in Giappone, per ritrarne gli ospiti.

Molti sono turisti e viaggiatori che trascorrono giusto qualche notte, nel corso di un viaggio, mentre altri hanno persino deciso di trasformare l’hotel nella loro dimora permanente.

L’albergo occupa solamente un piano di un grande edificio. Per via del poco spazio a disposizione, il proprietario ha sistemato degli scompartimenti in compensato lungo i corridoi, in modo da permettere agli ospiti di avere a disposizione una stanza tutta per loro, per quanto molto piccola.

Le stanze sono così piccole che nessuna persona può alzarsi in piedi senza sbattere la testa. Gli spazi non hanno né porte né finestre, ma solo una tenda all’ingresso.