Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Cosa è successo oggi nel mondo

Le notizie senza giri di parole su The Post Internazionale

Immagine di copertina

Lavoro minorile: oggi è la Giornata mondiale contro lo sfruttamento del lavoro minorile. Per l’occasione, l’Unicef ha dichiarato che nel mondo ci sono 150 milioni di bambini tra i 5 e i 14 anni costretti a lavorare. Il numero equivale al 16 per cento di tutti i bambini in quella fascia di età.

Australia: il premier Tony Abbott ha affermato che il Paese “è pronto a ricorrere a metodi creativi” contro l’immigrazione. In questo modo non ha smentito l’accusa di aver pagato trafficanti di esseri umani per riportare migranti in Indonesia.

Nigeria: 37 persone sono state uccise in una serie di attacchi condotti da Boko Haram nel nordest del Paese.

Israele: in seguito a un’indagine interna all’esercito, nessun militare sarà indagato per l’uccisione di quattro bambini palestinesi, avvenuta in un bombardamento su una spiaggia di Gaza nel luglio del 2014.

Libia: dieci funzionari del consolato tunisino di Tripoli sono stati sequestrati da un gruppo di uomini armati.

Francia: il tiubunale di Lille ha assolto dalle accuse di sfruttamento aggravato della prostituzione l’ex direttore del Fondo monetario internazionale Dominique Strauss-Kahn.

Italia: il premier Matteo Renzi ha incontrato presso l’Expo di Milano i presidenti della Colombia e della Bolivia nell’ambito della conferenza annuale tra Italia e America Latina.

Italia: la polizia ha eseguito uno sgombero presso il centro di accoglienza Baobab di Roma, dove avevano trovato rifugio circa 800 migranti, nonostante la struttura fosse predisposta per ospitarne solamente 210.

Fifa: l’Interpol ha sospeso un programma che aveva avviato insieme alla federazione calcistica internazionale (Fifa) per combattere il fenomeno delle gare truccate. La decisione della sospensione è avvenuta dopo lo scandalo di corruzione che ha colpito la Fifa.

Le notizie senza giri di parole su The Post Internazionale (@thepostint)

Iscriviti alla newsletter: http://goo.gl/w2kb5E