Me

Cose da sapere su Giovanni Paolo II

Il 18 maggio 1920 nasceva Karol Wojtyla. Ci sono alcune cose, non necessariamente scontate, da sapere sull'uomo che nel 1978 divenne Papa Giovanni Paolo II

Immagine di copertina

Il 18 maggio 1920 nasceva a Wadowice, in Polonia, Karol Wojtyla, divenuto Papa con il nome di Giovanni Paolo II.

Divenuto sacerdote nel 1946, nel 1963 venne nominato arcivescovo di Cracovia e nel 1967 Papa Paolo VI lo elevò al titolo di Cardinale.

Nell’agosto 1978 partecipò al conclave che portò all’elezione di Papa Giovanni Paolo I, il cui pontificato durò però solamente 33 giorni.

Nell’ottobre 1978 il Cardinale Wojtyla si trasferì a Roma dove fu eletto Papa. Scelse il nome di Giovanni Paolo II.

All’epoca, l’elezione di un Papa straniero dopo oltre 400 anni di Papi italiani fu un fatto sorprendente, ancor di più perché Wojtyla proveniva dalla Polonia, un Paese governato da una dittatura comunista.

Durante il pontificato di Giovanni Paolo II nel mondo avvennero numerosi cambiamenti storici: dalla caduta del muro di Berlino – con la contestuale caduta dei regimi comunisti dell’est Europa – agli attentati dell’11 settembre.

Nel 1981, Giovanni Paolo II sopravvisse a un attentato compiuto dal turco Ali Agca. Nel 2000, invece, officiò il grande Giubileo indetto per quell’anno.

Morì in Vaticano, il 2 aprile 2005, dopo quasi 27 anni di pontificato.

Nel 2011 Giovanni Paolo II è stato beatificato da Papa Benedetto XVI, e nel 2014 è stato santificato durante una grande cerimonia celebrata da Papa Francesco, nella quale è stato canonizzato anche Giovanni XXIII.

Ci sono alcune cose, non necessariamente scontate, da sapere su Giovanni Paolo II:

– Da bambino, il soprannome di Karol Wojtyla era Lolek.

– Giovanni Paolo II è stato il primo non italiano a essere nominato pontefice dai tempi dell’olandese Adriano VI (1522-1523). Appena eletto, si affacciò al balcone di Piazza San Pietro, e tenne per la prima volta un breve discorso nel quale pronunciò, riferendosi al fatto di non conoscere ancora alla perfezione la lingua italiana, la celebre frase “e se mi sbaglio, mi corrigerete“.

Il discorso di Giovanni Paolo II al momento dell’elezione

– Il 13 maggio 1981, giorno in cui la Chiesa Cattolica celebra la Madonna di Fatima, Giovanni Paolo II venne ferito da due colpi di pistola esplosi dal turco Ali Agca. Dopo due anni, il Papa volle incontrare il suo attentatore: dopo un lungo colloquio avvenuto in carcere, Giovanni Paolo II perdonò Agca. Il Papa ha sempre ritenuto che a deviare i proiettili e salvargli la vita fosse stata la Madonna di Fatima. Il Vaticano, inoltre, ha ufficialmente riconosciuto l’episodio come il Terzo Segreto di Fatima, ovvero la terza delle rivelazioni mariane fatte dalla Madonna a tre pastorelli portoghesi presso Fatima nel 1917.

– Nel 1985 Giovanni Paolo II istituì le Giornate mondiali della gioventù (Gmg), incontri internazionali di giovani cattolici. La più celebre fu probabilmente quella tenutasi a Roma in occasione del Giubileo del 2000, quando oltre due milioni di giovani provenienti da tutto il mondo si radunarono nello spiazzo di Tor Vergata alla presenza del Papa; in quell’occasione la stampa coniò il termine papaboys per indicare i giovani sostenitori del pontefice. La più partecipata, invece, fu quella di Manila del 1995, alla cui messa presero parte circa 5 milioni di persone.

– Nel 1986 Giovanni Paolo II fu il primo Papa dopo San Pietro a mettere piede in una sinagoga. Wojtyla ebbe sempre un particolare rapporto con gli ebrei: il rabbino capo di Roma Elio Toaff fu l’unica persona non cattolica a essere citata nel testamento spirituale del pontefice.

– Durante il suo pontificato, Giovanni Paolo II proclamò 482 nuovi Santi e 1338 nuovi Beati: più di quanto abbia fatto ogni altro Papa su cui esiste una documentazione a riguardo.

– Nel corso del suo pontificato, Giovanni Paolo II chiese perdono a nome della Chiesa per diversi atti compiuti in nome del Cattolicesimo nel corso dei secoli. Tra questi, vi furono la persecuzione dell’astronomo Galileo Galilei, la persecuzione dei protestanti e il coinvolgimento dei cattolici nella tratta degli schiavi africani.

– Durante il suo pontificato, Giovanni Paolo II ha compiuto 170 viaggi in 129 diversi Paesi: più dei viaggi fatti da tutti i suoi predecessori messi insieme. Per questa ragione, nel 2000, la squadra di basket statunitense degli Harlem Globetrotters lo ha insignito del titolo di globetrotter – in italiano “giramondo” – onorario.

– Giovanni Paolo II è stato il primo Papa della storia a essere raffigurato su una banconota. Dal 2006, infatti, compare sui 50 zloty polacchi.

– Nel 2014 è stato proclamato Santo insieme a Papa Giovanni XXIII: si tratta dell’unico caso in cui due Papi sono stati canonizzati durante la stessa cerimonia. A rendere ancora più singolare l’evento è stato il fatto che oltre a Papa Francesco, che ha celebrato la cerimonia, era presente anche il Papa emerito Benedetto XVI.