Me

Le rinascite fotografiche di Olmo Amato

Gli scatti del giovane fotografo inseriscono personaggi provenienti da un tempo lontano in immagini di oggi

Immagine di copertina

Dal prossimo 15 maggio fino al 21 giugno sarà in mostra presso la galleria 28 Piazza di Pietra, a Roma, la mostra Rinascite, in cui saranno esposte diverse fotografie di Olmo Amato.

Protagonista degli scatti è il viaggio compiuto dal fotografo nell’estate 2013, durante il quale ha percorso in quaranta giorni, circa 5mila chilometri, passando per la Germania, la Polonia, la Finlandia e raggiungendo Capo Nord.

Negli spazi ritratti, Olmo Amato ha inserito alcune presenze, prese da un passato lontano: le immagini di alcuni abitanti di Atlantic City, negli Stati Uniti, presi da alcune foto di inizio Novecento della Library of Congress e inseriti arbitrariamente negli spazi immortalati durante il viaggio.

Sono dunque queste le Rinascite da cui la mostra prende il nome, la rinascita di alcuni personaggi la cui presenza non si riduce a un istante fotografico, ma si dilata nel tempo, attraverso circa un secolo, riducendo le figure a una testimonianza del passato.

L’autore delle foto, Olmo Amato, è nato a Roma nel 1986, e ha accompagnato i suoi studi di neurobiologia seguendo la sua passione per la fotografia, tanto da divenire nel 2010 fotografo e videomaker professionista.