Me

Cinque canzoni per il primo maggio

Alla festa dei lavoratori sono legate diverse canzoni che parlano dei lavoratori e delle lotte per i loro diritti. Ne abbiamo scelte cinque

Immagine di copertina

Il primo maggio è la festa dei lavoratori. La storia di questa tradizione risale alla fine dell’Ottocento, e qui abbiamo raccontato perché viene celebrata nello stesso giorno quasi in tutto il mondo.

Al primo maggio sono inoltre legate diverse canzoni che parlano dei lavoratori e delle lotte per i loro diritti. Ne abbiamo scelte cinque.

1. Inno dei lavoratori

Nel 1886 Costantino Lazzari, uno dei leader del Partito Operaio Italiano, sollecitò Filippo Turati – che pochi anni dopo avrebbe fondato quello che sarebbe divenuto il Partito Socialista Italiano – a comporre il testo di un inno per i lavoratori. L’inno fu messo in musica da Zenone Mattei.

2. O bianco fiore

La canzone fu scritta nel 1906 dal sacerdote italiano Dario Flori in sostegno al movimento sindacalista cattolico. In breve tempo O bianco fiore fu adottata come inno del Partito Popolare dal suo leader Luigi Sturzo e, successivamente, divenne anche l’inno della Democrazia Cristiana.

3. Il nostro giorno

Una canzone scritta dal cantautore italiano Giorgio Gaber e dedicata al giorno in cui “le officine sono vuote” e “dorme il tram nel capannone”, un giorno di riposo e di festa per tutti i lavoratori, ma anche per chi coraggiosamente lotta per il diritto e la dignità del proprio lavoro: il primo maggio.

4. Inno del primo maggio

Nel 1892 in Italia il primo maggio si festeggiava da appena un anno, e il cantante italiano Pietro Gori decise di dedicare una canzone alla nuova festa dei lavoratori. Per farlo, scrisse un testo che adattò all’aria del celebre Va pensiero di Giuseppe Verdi: questo fatto rende il brano, al tempo molto popolare, una vera chicca.

5. Primo maggio di festa

Composta dal cantante italiano Claudio Lolli nel 1976, questo brano unisce il tema del primo maggio e della festa dei lavoratori ad alcune lotte in corso negli anni Settanta nel mondo, come quella contro la guerra in Vietnam: un anno prima, nel 1975, l’esercito nordvietnamita era entrato a Saigon ponendo di fatto fine al conflitto con gli Stati Uniti.