Me

Due palestinesi sono stati uccisi dalla polizia israeliana

Due giovani palestinesi armati sono morti a Gerusalemme e in Cisgiordania, dopo aver aggredito le forze di sicurezza israeliane

Immagine di copertina

Le forze di sicurezza israeliane hanno ucciso due giovani aggressori palestinesi armati di un coltello.

Si è trattato di due incidenti separati avvenuti nella giornata di oggi, rispettivamente in Cisgiordania e nell’est di Gerusalemme, secondo quanto dichiarato dalle autorità.

Nella città di Hebron, in Cisgiordania, un palestinese di circa vent’anni è stato ucciso da una pattuglia della polizia paramilitare di frontiera dopo che il giovane aveva ferito un militare alla testa e al petto, ha detto il portavoce della polizia Luba Samri.

Il poliziotto è stato trasferito in ospedale. A Gerusalemme invece, un altro palestinese di 17 anni, Ali Abu Ghannam, ha attaccato la polizia di frontiera israeliana con una mannaia presso un checkpoint nell’est del Paese per poi fuggire, inseguito dalle forze di polizia israeliane che hanno sparato colpi d’avvertimento.

A un secondo checkpoint, Abu Ghannam ha estratto un coltello, correndo verso le guardie lì presenti. Gli agenti gli hanno sparato dopo che l’aggressore non si è fermato su ordine delle forze di sicurezza.