Me

La grande eruzione del vulcano Calbuco in Cile

L'eruzione del vulcano cileno, a oltre 2.000 metri di altezza, ha causato lo stato di allerta massima e l'evacuazione dell'area entro 20 chilometri dal cratere

Immagine di copertina

Nel sud del Cile, il vulcano Calbuco ha eruttato dopo 42 anni di inattività, producendo una enorme nuvola di cenere che si è propagata su tutta la regione circostante.

L’area, scarsamente popolata, è stata evacuata per precauzione dalle autorità. Il vulcano – il cui nome significa acqua azzurra nella lingua dei mapuches, un gruppo indigeno del Cile – è situato nella zona dei laghi in Cile, nel sud del Paese, ed è considerato uno tra i più pericolosi dell’America meridionale. L’eruzione è avvenuta a quasi 1.000 chilometri da Santiago, la capitale del Cile.