Me

Facce da Anantapur, in India

La fotografa spagnola Julia Catalán ha immortalato i volti della città di Anantapur, nello stato indiano dell'Andhra Pradesh

Immagine di copertina

Julia Catalán è una fotografa spagnola di 22 anni. È stata in India diverse volte. In occasione del suo ultimo viaggio, ha lavorato come volontaria con la Fundación Vicente Ferrer (Fvf), una ong spagnola dedita allo sviluppo e al miglioramento delle condizioni di vita delle comunità dello stato indiano dell’Andhra Pradesh, che si trova nell’est dell’India.

È dal 1969 che la ong lavora in particolare nel distretto di Anantapur, nell’Andhra Pradesh. I geologi sostenevano che la regione fosse condannata a diventare un deserto. Ma la Fondazione ha incentrato i suoi interventi nella ricerca d’acqua e nell’ottimizzazione di quest’ultima grazie a metodi di irrigazione per l’agricoltura.

Secondo i dati della Fundación Vicente Ferrer, da allora sono state costruite più di 2.900 strutture idriche, sono stati piantati più di 7,6 milioni di alberi da frutta ed edificate piú di 45mila case. Complessivamente ci sono 1.300 scuole che ospitano più di 1.000 bambini disabili. Ci sono inoltre cinque ospedali specializzati e sei centri di formazione per le donne.

Uno degli obiettivi principali é quello di incrementare il livello socioeconomico delle donne, di promuovere l’accesso all’educazione, di lottare contro la violenza di genere e garantire loro opportunità lavorative. Nonostante la legislazione indiana preveda l’uguaglianza delle donne, il loro riconoscimento sociale ed economico é ancora lontano, avverte Human Rights Watch.

Musica da ascoltare mentre guardate la fotogallery: Ravi Shankar, musicista indiano, che negli anni Settanta collaborò con George Harrison da cui ricevette il soprannome di Godfather of World Music. Il video dell’album  

Campagna regione lazio