Me

Cosa è successo oggi nel mondo

Le notizie senza giri di parole su The Post Internazionale

Immagine di copertina

– Russia: dopo dieci giorni di assenza è ricomparso in pubblico il presidente Vladimir Putin, che oggi ha partecipato a un incontro con il presidente kirghizo Almazbek Atambaiev.

– Armi: il commercio è aumentato del 16 per cento tra il 2010 e il 2014 rispetto ai quattro anni precedenti. Lo rivela l’Istituto di ricerca per la pace di Stoccolma.

Israele: domani il Paese andrà al voto per le elezioni politiche.

– Egitto: 14 dirigenti dei Fratelli Musulmani sono stati condannati a morte da un tribunale del Cairo. L’accusa è stata quella di aver organizzato una cellula terroristica.

Medio Oriente: il responsabile della politica estera dell’Unione europea, Federica Mogherini, ha proposto l’italiano Fernando Gentilini come inviato in Medio Oriente.

 – Franciale autorità francesi hanno bloccato l’accesso a cinque siti internet accusati di apologia del terrorismo.

Mali: i ribelli dell’Azawad hanno rifiutato l’accordo di pace che il governo ha firmato l’1 marzo ad Algeri. A loro parere non rispetterebbe le loro richieste di autonomia delle provincie settentrionali.

– Vanuatu: secondo le Nazioni Unite 24 persone sono morte e circa 3.300 sono state sfollate per il passaggio del ciclone Pam nel Paese.

The Post Internazionale (@thepostint)

Iscriviti alla newsletter: http://goo.gl/w2kb5E