Me

Cosa è successo oggi nel mondo

Le notizie di oggi senza giri di parole su The Post Internazionale

Immagine di copertina

Iraq: l’esercito ha ripreso il controllo di circa la metà del quartiere di Qadisiya, nella città di Tikrit, dove da giorni sta combattendo contro le forze dell’Isis. I miliziani, intanto hanno lanciato un’offensiva sulla città di Ramadi, nel nord del Paese.

Russia: secondo il consiglio per i diritti umani russo, il ceceno Zaur Dadaev, principale sospettato per l’omicidio dell’oppositore Boris Nemtsov, avrebbe confessato sotto tortura.

– Ucraina: il fondo monetario internazionale ha stanziato 17,5 miliardi di aiuti per il Paese. Gli Stati Uniti, invece, invieranno veicoli da ricognizione militare.

Siria: l’ong Medici per i diritti umani ha accusato il regime di Assad di essere responsabile della morte di oltre 600 medici.

Guatemala: 2 giornalisti sono stati uccisi a colpi di pistola nel sud del Paese.

Pakistan: agenti delle forze dell’ordine sono entrate nella sede del Movimento mutthaida qaumi a Karachi, dopo aver scoperto che vi erano armi. Secondo i membri del movimento, le armi erano legali.

Turchia: la polizia ha disperso la folla che manifestava in varie città per ricordare un ragazzo morto nel corso delle proteste del 2013.

Belgio: 9mila persone sono scese in piazza nella capitale Bruxelles contro l’austerità.

Albania: 4 pescatori italiani sono stati trattenuti a Valona con l’accusa di aver sconfinato in acque territoriali albanesi.

The Post Internazionale (@thepostint)

Iscriviti alla newsletter: http://goo.gl/w2kb5E