Me

Vacanze a scuola per il Ramadan

A partire dal prossimo anno scolastico gli istituti di New York osserveranno le due festività più importanti per i musulmani

Immagine di copertina

A partire dal prossimo anno scolastico gli istituti pubblici della città di New York osserveranno le due più importanti festività musulmane.

Secondo le nuove linee guida, il sistema scolastico, che serve oltre 1 milione di alunni, rimarrà chiuso il 24 settembre per l’Eid al-Adha, conosciuta anche come festa del sacrificio, oltre che per l’Eid al-Fitr, il giorno che segna la fine del Ramadan.

“Centinaia di migliaia di famiglie musulmane non dovranno più scegliere tra l’onorare i giorni sacri per la loro fede e il presenziare alle lezioni scolastiche”, ha dichiarato il sindaco di New York Bill de Blasio.

L’annuncio è stato accolto positivamente dalle comunità musulmane presenti nell’area.

“Finalmente nessuno studente sarà più penalizzato per aver osservato le festività religiose” ha affermato Zead Ramadan, un rappresentante del Council on American-Islamic Relations, la più grande organizzazione non governativa americana per la promozione dei diritti civili dei musulmani.

A seconda delle stime, il numero di musulmani residenti a New York oscilla tra 600 mila e 1 milione.

Le scuole pubbliche di New York ormai da molti anni osservano già le festività ebraiche come il Rosh Hashana e lo Yom Kippur, oltre che quelle cristiane per il Natale e il Venerdì santo.