Me

Castrati per avvicinarsi a Dio

In India il Guru Ram Rahim Singh è accusato di aver persuaso 400 adepti a castrarsi con la promessa di avvicinarsi a Dio

Immagine di copertina

Gurmeet Ram Rahim Singh, un guru indiano di 47 anni che ha oltre 50 milioni di seguaci, avrebbe persuaso 400 di loro a castrarsi con la promessa di “avvicinarsi a Dio”.

L’evento avrebbe avuto luogo nel 2000, in un ospedale gestito da Ram Rahim, ma le circostanze sono state rese note soltanto poco tempo fa, dopo che Hansraj Chaunan, una delle vittime, ha deciso di recarsi alle autorità.

“Agli uomini è stato detto che soltanto chi si fosse sottoposto alla castrazione avrebbe potuto incontrare Dio”, ha dichiarato Navkiran Singh, rappresentante legale della vittima, all’agenzia Afp.

L’Ufficio investigativo centrale indiano ha aperto un’indagine, che vede il guru accusato di lesioni personali gravi.

Lo stesso Ram Rahim era già stato accusato di concorso nell’omicidio di una giornalista investigativa nel 2002, oltre che per presunte molestie sessuali nei confronti delle sue adepte. Tuttavia, l’uomo non è mai stato condannato.

Ram Rahim è stato soprannominato il “guru con i gioielli” per la sua passione eccentrica in materia di capi di abbigliamento ed è a capo dell’organizzazione per il benessere sociale e l’organizzazione spirituale Dera Sacha Sauda. 

Per molti versi l’uomo è una vera e propria celebrità, che ha realizzato album discografici e partecipato come attore in numerose pellicole cinematografiche. 

Secondo le stime dell’International Business Times, il guru dispone di un patrimonio di oltre 35 milioni di euro.

Qui sotto il trailer di “Messenger of God”, il film di Ram Rahim appena uscito nelle sale indiane