Me

Ricaricare lo smartphone con i mobili di Ikea

Ikea ha annunciato che lancierà sul mercato una collezione di mobili dotati di piattaforme per la ricarica di batterie a induzione

Immagine di copertina

Presto sarà possibile ricaricare i propri dispositivi elettronici senza fili usando mobili acquistati da Ikea.

Il colosso dell’arredamento svedese domenica 1 marzo ha annunciato che incorporerà la tecnologia per la ricarica a induzione Qi in alcuni dei suoi prodotti.

Questo significa che basterà appoggiare uno smartphone sulla superficie di un comodino o di un tavolo per far sì che la batteria cominci a ricaricarsi.

La tecnologia Qi è stata sviluppata dal Wireless Power Consortium (WPC), un consorzio che include alcune delle più grandi aziende nel settore della telefonia mobile, tra cui HTC, Huawei, LG Electronics, Motorola Mobility, Nokia, Samsung, e Sony con l’intenzione di introdurre sul mercato uno standard internazionale di ricarica senza fili.

La ricarica di dispositivi elettronici usando la tecnologia Qi è già possibile in numerosi alberghi, ristoranti e aeroporti. Tuttavia l’iniziativa di Ikea mira a renderla disponibile ai clienti anche all’interno delle loro abitazioni.

Al momento, la prima collezione di mobilia in grado di ricaricare telefonini include tavoli, scrivanie e lampade, tutti dotati di una speciale superficie per il trasferimento di energia mediante induzione.

I mobili stessi dovranno essere collegati a una presa elettrica per consentire la ricarica e saranno disponibili nei mercati europei e nordamericani a partire da metà aprile.

Come riporta il Wall Street Journal, Ikea lancerà sul mercato anche un kit per aggiungere piattaforme Qi anche a mobili già esistenti.