Me

La marijuana è legale in Alaska

La decisione era stata presa con un referendum lo scorso novembre, ma entra in vigore oggi 23 febbraio

Immagine di copertina

Da oggi martedì 24 febbraio l’Alaska diventa il terzo stato americano dopo Colorado e Washington a legalizzare il consumo di cannabis per scopi ricreativi.

La decisione era stata presa lo scorso 4 novembre con un referendum avvenuto a margine delle elezioni di metà mandato americane, ma entra in vigore soltanto oggi.

— L’industria dell’erba negli Stati Uniti: come tutelare i consumatori e regolamentare il mercato

D’ora in poi tutte le persone residenti in Alaska al di sopra dei 21 anni di età potranno fumare marijuana liberamente nelle loro abitazioni e possederne fino a 28 grammi. Sarà inoltre consentito coltivare fino a sei piantine in casa.

Rimane invece illegale fumare cannabis nei luoghi pubblici. Chi non rispetta questa legge verrà punito con una multa di 100 dollari.

È ancora illegale la vendita della marijuana, ma gli scambi tra privati senza fini di lucro potranno avvenire.

Il quarto stato americano a legalizzare la marijuana sarà l’Oregon, dove la legislazione entrerà in vigore il prossimo luglio.

 

Campagna regione lazio