Me

Il futuro secondo i film

Da Ritorno al Futuro a Blade Runner, come il mondo del cinema ha immaginato gli anni a venire

Immagine di copertina

Quale sarà il futuro dell’umanità? Sono molti i registi che si sono posti questa domanda e che hanno provato a immaginare cosa accadrà all’uomo in tempi più o meno lontani da noi.

Il 2015 è l’anno in cui è ambientato uno degli episodi, il secondo, di “Ritorno al futuro”. Il film cult del 1989 si è azzardato in previsioni spesso azzeccate: nell’episodio si vedono degli occhiali molto simili ai Google glass, si può giocare a un videogioco senza controller e si possono utilizzare strumenti molto simili ai nostri smartphone.

Il futuro immaginato dal cinema copre un arco temporale molto ampio. Si va dal 2019 di un altro film cult come “Blade Runner” al 3028 di “Titan A.E.”.

La catastrofe è spesso il punto in comune tra i film realizzati da diversi registi in periodi differenti. Il pianeta viene frequentemente immaginato come inquinatissimo, a corto di risorse energetiche e sovrappopolato.

Ecco in un’infografica, che non pretende di essere esaustiva, qual è il futuro dell’umanità secondo i film.

 

Campagna regione lazio